Informazioni sulle escursioni nelle Dolomiti. Hotel a Tires

Richiesta / prenotazione

Info-Hotline

+39 0471 642175
Siamo lieti della vostra chiamata!

Ferrate del Masarè e Roda di Vael

Descrizione:

Durata: ore 5
Difficoltà: Difficile
Dislivello: 1390 m

Punto di partenza: Rifugio Paolina
Meta: Passo Carezza

Il Rifugio Roda di Vaèl (Rotwandhütte) è facilmente raggiungibile dal Rifugio Paolina (seggiovia dal Passo di Costalunga) sui sentieri n. 539 e n. 540 in circa ½ ora. A monte del Rifugio Roda di Vaèl vi sono indicazioni per la ferrata del Masaré che porta ad una forcella a 2500 m. Di lì si scende per un camino attrezzato lungo 10 m, che rappresenta il passaggio più difficile. Meno impegnativa è invece la salita alla Punta Masaré (2585 m) e la discesa alla conca tra la Roda di Vaèl e la Cima di Santa Giuliana (Torre Finestra – 2670 m), torre di roccia con un foro transitabile, sulla sommità.
Di qui si può rientrare su sentiero al Rifugio Roda di Vaèl oppure salire all’omonima cima. La ferrata della Roda di Vaèl, di per sé facile e ben assicurata, collega l’omonima cima (2806 m) col Passo del Vaiolon. Da lì si scende in forte pendenza per un ghiaione a zigzag fino a incontrare il sentiero Masaré (Hirzelweg – n. 549) e successivamente il n. 552 verso il Rifugio Paolina.